«Mi sento male»: benzinaio muore
a 44 anni sotto gli occhi del fratello

«Mi sento male»: benzinaio
muore a 44 anni sotto
gli occhi del fratello
SALZANO - Si è accasciato all'improvviso sotto gli occhi dei clienti e del fratello Andrea. Ha fatto in tempo a dire di sentirsi male e poi, dopo aver fatto una smorfia di dolore, è piombato a peso morto sul pavimento. Ogni disperato tentativo di rianimazione è risultato inutile. È morto ieri mattina a 44 anni Mauro Cecchin, titolare del distributore di benzina Esso in via Roma a Salzano, lungo lo stradone che porta verso Noale. Il benzinaio è stato stroncato probabilmente da un arresto cardiaco, anche se non è escluso che venga disposta l'autopsia per approfondire le cause del decesso.

L'unica cosa certa è che Cecchin non aveva mai manifestato alcun tipo di patologia preoccupante: «Era sano e faceva una vita tranquilla e regolare», raccontano ora, sconvolti, i familiari. Cecchin viveva con la moglie Mirella e con una figlia di 12 anni in via Fratelli Bandiera a Salzano, poco distante dal posto di lavoro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 1 Dicembre 2016, 10:03 - Ultimo aggiornamento: 01-12-2016 12:38

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO