La sfida hi-tech (ma low cost) di Xiaomi:
smartphone XXL e in ceramica

La sfida hi-tech (ma low cost)
di Xiaomi: smartphone
XXL e in ceramica
di Alessio Caprodossi
Xiaomi ha giocato sui tempi presentando le sue novità alla vigilia del lancio dei nuovi iPhone. Il produttore cinese ha svelato due smartphone e un portatile di alto livello, proposte come sempre a prezzi molto più bassi dei concorrenti. 

A spiccare nel tris è il Mi MIX 2, smartphone con display Full HD+ da 5,99 pollici in formato 18:9, processore Qualcomm Snapdragon 835, RAM da 6/8 GB e memoria interna da 64 a 256 GB non espandibile, perché all'interno non c'è lo slot microSD ma lo spazio per due SIM, la batteria da 3.400 mAh e sistema operativo Android 7.1. Lato fotografico c'è un solo sensore firmato Sony da 12 megapixel, con stabilizzazione ottica su 4 assi, mentre la fotocamera frontale da 5 MP è stata spostata in basso a destra per ridurre lo spessore della cornice inferiore e aumentare così l'area di visualizzazione rispetto al primo Mi MIX (lo speaker e il sensore di prossimità sono stati invece nascosti sotto il vetro).

La carta vincente e più sorprendente sono i materiali, con la miscela tra il corpo in ceramica e la cornice in alluminio. E per i più attenti al design c'è un'edizione speciale tutta in ceramica. In vendita con prezzi inclusi tra 420 e 600 euro, il Mi MIX 2 arriverà in Europa nei prossimi mesi. Il Mi Note 3 si differenzia per lo schermo da 5,5 pollici, nel doppio sensore fotografico posteriore da 12 MP con obiettivo grandangolare. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Settembre 2017, 08:53 - Ultimo aggiornamento: 13-09-2017 11:00

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO