Ascoli, deve versare 3 centesimi
Maxi multa dell'Inps a un'azienda

Deve versare 3 centesimi
Maxi multa dell'Inps
ad un'azienda morosa
ASCOLI - Deve versare tre centesimi di euro all’Inps per contributi previdenziali e per questo motivo viene sanzionata con un importo pari a 467 la volte la somma dovuta applicando un tasso d’interesse del 6.000% per un ritardo di 28 giorni! Il paradosso burocratico ha colpito la società Ottima di Marino del Tronto di Ascoli, specializzata nell’installazione di impianti di illuminazione a led nel settore Industriale, pubblico e commerciale. E se l’azienda non paga scatta la riscossione coatta. Tutto per tre centesimi che magari potevano essere addebitati nel pagamento successivo se un algoritmo folle non lo impedisse.

LA PRECISAZIONE DELL'INPS
«Nell’articolo si afferma - sostiene l'Istituto - che le sanzioni civili di 14 euro contestate all’azienda Ottima srl siano dovute a un versamento parziale della contribuzione Inps, una differenza di tre centesimi fra quanto dovuto e quanto versato. In realtà l’azienda ha effettuato il versamento con 28 giorni di ritardo e di conseguenza sono scaturite automaticamente delle sanzioni civili sul ritardato pagamento e non su una infinitesima differenza del dovuto, come peraltro evidenziato nella lettera recapitata all’azienda da voi pubblicata nell’articolo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 12 Settembre 2017, 10:27 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2017 11:43

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO