Ascoli, colpo in villa: rapinatori presi
mentre tentano la fuga in autobus

Blitz in villa, cercano di bloccare padre e figlia
Presi mentre tentano la fuga con l'autobus
ASCOLI PICENO – Hanno tentato la fuga mescolandosi ai passeggeri di un autobus, ma carabinieri e polizia li hanno riconosciuti e arrestati.
In manette i due rapinatori che mercoledì pomeriggio, travisati con sciarpe e cappellini, hanno fatto irruzione in una villa di Ascoli Piceno tentando di immobilizzare i proprietari, padre e figlia, frugando alla ricerca di preziosi, per poi accontentarsi delle poche decine di euro che c'erano in casa. Si tratta di due ascolani di 40 e 31 anni, arrestati da carabinieri e polizia mentre tentavano di confondersi fra i passeggeri di un bus intercettato a San Benedetto del Tronto. Indosso avevano ancora la refurtiva. Stamani il giudice del tribunale di Ascoli ha convalidato il loro arresto e confermata la detenzione cautelare in carcere. Le indagini proseguono per accertare se i due siano responsabili di altri assalti analoghi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 14 Aprile 2017, 16:59 - Ultimo aggiornamento: 14-04-2017 16:59

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO