Commercio in lacrime per Aldo Ricci
Il re delle calzature aveva 74 anni

Commercio in lacrime
per Aldo: il maestro
delle calzature aveva 74 anni
SERRA DE' CONTI - Il mondo imprenditoriale, e più precisamente del settore calzaturiero, e l’intera comunità cittadina, sono in lutto per la scomparsa all’età di 74 anni di Aldo Ricci, personaggio molto conosciuto e benvoluto. Aldo oltre cinquanta anni fa fondò insieme a Franco Petrolati e a Gaetano Venturi Quattrini il calzaturificio Vrp in un piccolo capannone in frazione Osteria con poche maestranze.

L’attività iniziale consisteva nella realizzazione di ciabattine da camera che ben presto ottenne positivi riscontri sul mercato italiano tanto che l’azienda si potenziò trasferendosi in un più ampio opificio in via Merloni ed aumentando il numero dei dipendenti.

Successivamente dalla fabbrica uscirono sia Petrolati che Venturi Quattrini per cui Aldo restò solo alla sua guida. Con il trascorrere degli anni l’azienda si potenziò ulteriormente conquistando ampie fasce del mercato italiano ed estero. Decisivo il passaggio successivo che ha visto il cambio della ragione sociale del calzaturificio che ha preso il nome di A&G commerciale e ha creato marchi Janet&Janet che in pochi anni hanno conquistato ampie fasce di acquirenti. Ricci ha anche dato vita ad un outlet nelle vicinanze dell’azienda che nel frattempo aveva ampliato la propria struttura.

Da alcuni anni si era ritirato dalla guida del calzaturificio passato nelle mani dei suoi tre figli anche se vi trascorreva varie ore per seguire le fasi della produzione e, da saggio imprenditore e buon padre di famiglia, dare utili consigli ai suoi figli. Quattro anni fa ha ricevuto dal Gruppo imprenditori ostrensi, allora presieduto da Riccardo Montesi, un premio per il suo impegno. È stato anche presidente della società sportiva Augusto Novelli militante nel campionato di calcio di prima categoria. I funerali oggi alle 15 nella chiesa di Santa Maria de’ Abbatissis.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 2 Dicembre 2016, 05:55 - Ultimo aggiornamento: 02-12-2016 11:23

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO