Camerano, Autostrade chiude il ponte
Un'azienda non può più lavorare

Chiuso un ponte sull'A14
Un'azienda non può più
lavorare. Scatta la protesta
CAMERANO - La strada per l'azienda passa sopra un ponte dell'A14 che Società Autostrade ha chiuso. L'azienda, la Sandro Baldini di Camerano, rischia ora la chiusura. Sono gli stessi dipendenti a rendere nota la vicenda annunciando da domani, Lunedì dell'Angelo, iniziative di protesta. La azienda ha sede lungo la Direttissima del Conero, a circa 200 metri dal ponte crollato sull'A14 il 9 marzo scorso, ed è attiva da circa 50 anni. Malgrado la difficile congiuntura, si tratta di un'azienda sana, con 15 dipendenti, di cui assunti negli ultimi sei mesi. Ora la bufera.

«L'Autostrada A14 e precisamente la Direzione del 7° tronco Pescara - riferisce un dipendente - ha vietato l'attraversamento dei nostri mezzi pesanti sul ponte per paura di un eventuale e secondo noi impossibile crollo. Dobbiamo premettere, che noi siamo sicuri che il ponte goda di ottima struttura e comunque  basterebbe un semplice collaudo da parte della società Autostrada per l'Italia per fugare ogni dubbio».

E' in atto un ricorso ma nell'attesa i lavoratori hanno deciso di non restare con le mani in mano. Ecco il testo del volantino che hanno preparato e che da lunedì sarà diffuso. «Siamo i dipendenti della ditta Sandro Baldini rinomata e storica azienda, presente sul territorio da più di 40 anni. Siamo 15 persone dai 23 ai 58 anni.
Abbiamo mogli, fidanzate, figli e soprattutto SOGNI E MUTUI. L’azienda Sandro Baldini in controtendenza con il periodo storico, è un’impresa sana con molti lavori presi, da iniziare e consegnare. Lavoriamo sodo con la passione che ci trasmette ogni giorno il nostro datore di lavoro Geom. Sandro Baldini. Autostrade per l’Italia S.p.A. non ci permette più di attraversare con i mezzi l’unico ingresso alla Nostra azienda perché dicono che i nostri camion sono troppo pesanti per poter attraversare il ponte dell’ autostrada. CHIEDIAMO A GRAN VOCE E CON DETERMINAZIONE IL COLLAUDO DEL PONTE per dimostrare ciò che noi già sappiamo: IL PONTE E’ IDONEO , COME LO E’ SEMPRE STATO, al passaggio dei mezzi  che ci permettono di lavorare. Vietare l’accesso vuol dire mettere sul lastrico le persone che ci lavorano e far chiudere la Nostra azienda»
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 16 Aprile 2017, 19:15 - Ultimo aggiornamento: 17-04-2017 17:17

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO