Nuovi voli dalle Marche
Germania più vicina

L'Aeroporto delle Marche a Falconara
ANCONA - Rafforzamento e crescita. Sono le parole d’ordine dell’Aeroporto delle Marche sotto la nuova presidenza Belluzzi. A partire dai collegamenti, con l’annuncio di nuovi voli su Hub internazionali, ponte verso il mondo. “Nei prossimi giorni verrà sottoscritto un contratto per 60 voli di linea annuali, da aprile a ottobre, con la Germanwings, partner di Lufthansa. Il contratto ha una durata quinquennale e consentirà di collegare Ancona con Berlino e Düsseldorf o Colonia. Un’opportunità straordinaria per le Marche che potranno così collegarsi a hub internazionali e, quindi, alle più diverse destinazioni nel mondo”.

La novità è emersa nel corso della conferenza stampa che il Consiglio di amministrazione di Aerdorica ha tenuto oggi presso la sede della giunta regionale. Erano presenti il nuovo presidente Giovanni Belluzzi e i consiglieri Paolo Costanzi e Pietro Talarico.

Proprio Talarico ha dato l’annuncio del nuovo contratto, evidenziando come il Cda sia impegnato sul fronte del consolidamento dei rapporti con le compagnie che già operano sullo scalo e nello sviluppo di nuove rotte al servizio dei marchigiani e dei turisti. Il presidente Belluzzi ha anticipato le linee strategiche di sviluppo dell’Aeroporto. “La prima fase riguarderà la presentazione - entro la metà del prossimo mese di dicembre - del budget 2014 che sarà all’insegna del perseguimento di un necessario equilibrio economico e finanziario. La seconda, più importante, riguarderà la definizione delle strategie di medio periodo, fino al 2017, che verranno presentate entro la fine del prossimo mese di febbraio o inizio marzo. È evidente che il budget 2014 sarà un primo tassello di questo piano di crescita dell’Aeroporto delle Marche. La terza fase, inevitabilmente, riguarderà la ricerca di nuovi investitori, accanto a quelli che hanno già manifestato interesse verso il nostro scalo, a partire dal gruppo argentino Hope Funds che ha confermato di voler entrare nella società”.

Belluzzi ha poi ribadito che le scelte che verranno delineate punteranno a sviluppare l’area business passeggeri accanto al cargo, di fondamentale importanza per l’economia regionale. Il presidente ha anche anticipato che verranno programmate riunioni con tutti gli azionisti di Aerdorica: “Alcune mirate, altre collegiali, perché abbiamo fiducia nello sviluppo della società. Vogliamo che tutti gli azionisti siano motivati e informati sulle strategie delineate nel Piano di sviluppo”.

Le questioni attinenti alle nuove rotte sono state illustrate da Talarico: “Il Cda intende coinvolgere i grandi tour operator, imprese e consorzi per un loro interessamento nell’apertura di nuovi voli, finalizzati non solo al turismo ma anche ai nuovi mercati”.

Lo scalo di Ancona, inoltre, “dovrà diventare polo strategico all’interno della Macroregione Adriatico Ionica. Per questo motivo si stanno prendendo contatti per l’apertura di voli con tali Paesi”.

Giovedì 28 Novembre 2013

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO